ERROR HEADER

Permasteelisa, analisi fondamentale e di bilancio (prima trimestrale 2009)

Analisi fondamentale e analisi di bilancio con tutti i ratios, multipli e indicatori di mercato del titolo Permasteelisa!

giovedì, 28 maggio, 2009 , ore 18:26 - 5 Commenti

Oggi come promesso andiamo ad analizzare Permasteelisa, nel prossimo post andremo a dare un’occhiata veloce a Bonifiche Ferraresi e ad aggiornare la situazione su Biesse.



Allora, la società in questione opera nel settore della progettazione, produzione e installazione di facciate continue, pareti divisiorie interne e sistemi di arredo.



Ecco il consueto foglio di lavoro excel con i dati di bilancio e principali multipli e indicatori di mercato:


permasteelisa


Come possiamo vedere, soprattutto negli ultimi anni, il titolo si è fatto indubbiamente interessante:




  • di pari passo con gli elevati tassi di crescita del fatturato e degli utili, sono cresciuti i margini, la redditività e diminuito il debito (tutti fatti molto positivi)

  • i flussi di cassa negli ultimi due anni sono notevolmente aumentati e nonostante una gestione del circolante non fantastica,  abbiamo un operating cash flow praticamente quintuplicato negli ultimi 3 anni e un free cash flow almeno quadruplicato e soprattutto rispetto alle quotazioni attuali abbiamo un P/OCF di 1.95 (6.76 quello medio a 5 anni) e un P/FCF di 2.15 (9.3 quello medio a 5 anni), multipli che fanno immaginare una certa sottovalutazione

  • la crescita della redditività come dicevo è stata veramente forte ed ormai i valori del Roe (24.5%), del Roi (30%) e del Roa (7%), sono assolutamente di prim’ordine



Passo a ciò che non mi convince:




  • utilizzo molto forte della leva (il patrimonio netto è circa 1/4 del totale delle attività)

  • la marginalità è davvero bassa e, come si è visto in passato (2005), basta una piccola variazione nei costi, un calo degli ordini o un ”passo falso” e facilmente si passa in rosso

  • questa bassa marginalità (a livello soprattutto di profit margin) è comunque dovuta ad un ottima gestione finanziaria, che rende la differenza tra Ebit e Utile dovuta quasi solo alle tasse, il che fa pensare che con il core business la società fa un po’ fatica (e con la congiuntura il settore non verrà aiutato), per cui se si volesse spingere il pedale sugli investimenti (l’operating cash flow probabilmente lo permetterebbe), si andrebbe aumentare un po’ l’indebitamento (e gli oneri) e l’utile ne risentirebbe



Diciamo che l’ho voluta vedere un po’ negativa, nel senso che i prezzi attuali sembrerebbero un’occasione, la redditività è alta, la solidità patrimoniale c’è e i flussi di cassa degli ultimi due anni sono notevolissimi (e nonostante questo la distribuzione del dividendo è irrisoria rispetto al free cash flow).



Guardando l’ultima trimestrale, devo dire che la tenuta dei conti c’è:




  • nonostante il calo dei ricavi, c’è una aumento delle marginalità (ne ha bisogno tantissimo!) e sia l’ebit che l’utile aumentano, ma rispetto ad un anno prima c’è un calo degli ordini piuttosto marcato

  • la posizione finanziaria netta è positiva ed in aumento (+172 milioni dai +132 di dicembre) e la situazione patrimoniale sostanzialmente stabile



Purtroppo non c’è il prospetto riguardante il rendiconto finanziario che sarebbe stato molto interessante!





Il mio giudizio è positivo, anche se i suoi difetti tendo a non gradirli in genere, inoltre a questi prezzi un delisting non è follia, ma non conosco benissimo la storia della società e del managment, semmai chiedo la vostra collaborazione a riguardo!


 
Leggi altre news su :

Categorie : Interessante, Permasteelisa
 
Analisi Fondamentale

Ti piace o ritieni utile questo articolo? Aiutaci a diffonderlo!

Su Facebook
Ti piace l'articolo?


Ti piace InvestireOggi
Su Twitter
"Twittalo"


Resta Aggiornato
Su Google+
Promuovi l'articolo
 

5 Commenti

  • # 1

    Ciao Riccardo!

    Come sempre grazie per le tue preziose analisi.

    Il mio DCF quota Permasteelisa a 22 Euro circa (invece dei tuoi 33), ma di solito faccio ipotesi molto conservative.

    In ogni caso, il margine mi sembra di tutto rispetto…

    Buona giornata e a presto

    Nicola ;-)

  • # 2

    Ciao Riccardo,

    mi avevi promesso questa analisi e sei stato di parola. E’ nel mio personalissimo portafoglio e credo ci resterà a lungo (spero), le tue considerazioni rafforzano l’idea che me ne sono fatto.
    Vedremo, intanto grazie sempre per il tuo lavoro certosino e preziosissimo.

    Giorgio :mrgreen:

  • # 3

    Ciao Nicola e ciao Giorgio!

    Grazie a voi di leggerle e soprattutto se non siete d’accordo con qualcosa dite pure!

    Sicuramente che il margine di crescita ci sia è indubbio e per Giorgio gli faccio l’in bocca al lupo perchè ce l’ha in portafoglio!

    Riguardo il DCF io lo prendo veramente come un gioco, non lo guardo nemmeno per sbaglio per l’investimento e comunque dato che pure io cerco di essere restrittivo, conferma il fatto che sia un modello non esente da critiche! :-)

  • # 4

    Avevi visto bene e infatti i Giapponesi se la sono comprata ;-)

  • # 5

    Eheh, in effetti però mi è stata suggerita da un lettore, quindi bravo lui!! :mrgreen:

Lascia un Commento 

Emoticons :-)  :D  :mrgreen:  :(  ;-)  :roll:  :mad: